Sorrento, un giardino a cielo aperto

//Sorrento, un giardino a cielo aperto

Sorrento, un giardino a cielo aperto

 

Sorrento è un immenso polmone verde a picco sul mare nel cui paesaggio spiccano il giallo dei limoni ed il grigio-argento degli ulivi secolari. Parchi e giardini visitabili sono disseminati ovunque nel perimetro cittadino e con i piccoli e grandi giardini privati dei grandi alberghi, posizionati lungo la linea di costa, rendono la Terra delle Sirene un grande giardino a cielo aperto.

La Villa Comunale è dedicata a Salve D’ Esposito, celebre compositore e direttore d’orchestra, nato a Sorrento nel 1903, il cui nome è indissolubilmente legato a quello della canzone napoletana. Sua è, infatti, la famosa “Anema e core”. La Villa è stata costruita tra il 1877 e il 1879: una grande terrazza a picco sul mare, intensamente profumata dagli alberi di arancio, è arricchita da gruppi di palme a diverse altezze. Da qui si può godere di una strepitosa vista sul Golfo di Napoli con il Vesuvio, ma anche accedere ad una discesa, scavata nella roccia, che permette di raggiungere in pochi minuti la Marina Piccola ed il porto di Sorrento, da cui partono i collegamenti con le isole – Capri, Ischia, Procida – e Napoli.

Accanto alla Villa Comunale vi è il duecentesco Chiostro di San Francesco. Con un’architettura in tufo che gioca su diversi stili di archi: vi si arrampica un glicine che, assieme alle bordure ad ortensie multicolori, crea un effetto scenico di grande suggestione. Nel centro vi è un albero molto speciale: l’albero del pepe. D’estate vi si svolgono alcune rassegne di musica e teatro, ma è anche luogo prescelto per le celebrazioni di matrimoni, complice l’atmosfera silenziosa, pacifica e spirituale che vi si respira.

Lungo il Corso Italia, a pochi passi da piazza Angelina Lauro e dalla stazione della Circumvesuviana, si può visitare il Parco chiamato “L’Agruminato”: undicimila metri quadrati coltivati ad agrumi sorrentini, soprattutto limoni. Ed in prossimità dell’Ospedale, si può godere del bel parco di Villa Fiorentino che, oltre ad essere sede della Fondazione Sorrento con un efficiente ufficio d’informazione turistica e periodiche esposizioni artistico-museali, ospita all’aperto un’ampia area con giochi riservati ai bambini. Nel periodo natalizio si organizzano nelle aree verdi anche mercatini di artigianato tradizionale locale e di specialità alimentari.

Ma è il Vallone dei Mulini, a pochi passi dalla principale piazza Tasso, a riservare le sorprese più intriganti. Da sempre è il soggetto preferito di artisti di ogni epoca e lo ritroviamo molto rappresentato in stampe e dipinti per il suo fascino particolare. Affacciati da un belvedere a picco sul Vallone, si possono ammirare specie rarissime di felci che qui crescono rigogliose, complice l’umidità tufacea dell’insenatura, riparata dai venti ed esposta al sole, ma anche osservare piante carnivore e folti cespugli di capperi, una vera e propria sorpresa trovarli da queste parti.

Una visita merita anche il bel giardino del Museo Correale: piante d’alto fusto, anche ultracentenarie, e specie arboree non solo autoctone, arricchiscono un imponente agrumeto storico. Ma è una spettacolare ed ultracentenaria araucaria excelsea ad accogliere il visitatore, e desta interesse anche il boschetto di camelie japoniche , mentre lascia strabiliati l’esotica presenza di una chorisia speciosa dal tronco pieno di spine. Una volta dalla fibra bianca e lanosa, contenuta nei suoi frutti, se ne ricavava un’imbottitura, il “falso kapok”, molto utilizzata per i materassi. Tra le aiuole asimmetriche emergono elementi archeologici che rendono molto godibile il giardino e creano un’atmosfera rarefatta e tranquilla. E dopo una lunga passeggiata, si potrà raggiungere, tra file d’imponenti platani, un belvedere per una suggestiva visione del golfo di Napoli.

Sorrento a dicembre s’impone per la bellezza delle sue decorazioni natalizie che abbelliscono ogni piazza, strada, vicolo e scorcio. In piazza Tasso si accende l’immenso Albero di Natale con uno spettacolare gioco di luci e musica. Inaugura, con la sua accensione cui partecipa tutta la cittadinanza, la manifestazione “M’illumino d’inverno”. Giunta alla decima edizione, la kermesse propone un fitto cartellone di eventi cinematografici, musicali, teatrali ed artistici che anima la Terra delle Sirene, prolungando il mito di luogo di delizie e di magie.

Benedetta de Falco 

Per saperne di più www.comune.sorrento.na.it

Where Naples Coast & Islands December 2017

Where Naples Coast & Islands December 2017

2018-02-05T19:49:38+00:0028 novembre 2017|Noi e Where Naples|0 Comments

Leave A Comment