In questi mesi che precedono l’autunno l’Associazione Premio GreenCare non va in ferie.

E’, infatti, impegnata per la realizzazione della quinta edizione del progetto GreenCare School.

Il libro, che riceveranno in dono 5mila studenti della Campania, attraverso l’iscrizione dei propri Docenti ad un bando pubblico con partecipazione gratuita, porrà in risalto il tema della biodiversità nelle aree verdi della Campania.

GreenCare ha scelto di raccontare il patrimonio della fauna, soprattutto gli uccelli (nidificanti, svernanti, migratori), che vive e si moltiplica anche grazie al buono stato di salute della vegetazione in alcune aree della Campania, scelte come esemplari.

La storia, scritta a quattro mani da Maurizio Fraissinet, presidente dell’Associazione Studi Ornitologici Italia Meridionale – A.S.O.I.M. e dalla presidente del GreenCare Benedetta de Falco, è ambientata nel verde del Real Bosco di Capodimonte, al Parco Virgiliano e Nisida, in Villa Floridiana, Villa Rosebery, Villa Comunale e nei giardini del Palazzo Reale di Napoli, alla Reggia di Caserta con il Giardino Inglese, ai Giardini La Mortella (Ischia), nelle Aree protette di Vivara, Baia di Ieranto e Cratere degli Astroni, a Capri ed Anacapri tra Villa San Michele, i Giardini di Augusto e gli uliveti che una virtuosa iniziativa sta valorizzando per tutelarli, nel Parco Archeologico di Paestum, nei chiostri del Museo Archeologico Nazionale ed Accademia di Belle Arti di Napoli.

Il libro è dedicato allo svedese Axel Munthe, ambientalista ante litteram, in memoria del suo impegno per la salvaguardia degli uccelli migratori e sentinella naturalistica a Capri. Per questo motivo Villa San Michele ha concesso il patrocinio morale alla pubblicazione.

Ad alcuni speciali mammiferi e rettili che è possibile incontrare in queste aree verdi, quali ad esempio la lucertola azzurra ed il rospo smeraldino, sono dedicate schede di approfondimento, a cura dello zoologo Domenico Fulgione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Una collaborazione per realizzare la scheda sui “giardini marini” lungo le coste della Campania è stata chiesta alla Stazione Zoologica Anton Dohrn con l’evidenza delle creature che li popolano, osservabili in una semplice immersione con maschera.

Gli studenti ritroveranno le belle illustrazioni di Cecilia Latella con alcune tavole disegnate da Caterina Coppola e continueranno a seguire le avventure dei protagonisti Carolina e Marcello che, dotati di binocolo, andranno alla scoperta della biodiversità di fauna e flora per maturare il convincimento che l’ambiente che ci circonda ha un equilibro delicato in cui tutte le creature, vegetali ed animali, sono interconnesse. In questa prospettiva l’uomo ha la responsabilità di mettere in campo nuovi stili di vita più rispettosi a tutela della biodiversità, patrimonio comune da tutelare.